Un piccolo aggiornamento sul percorso e il tempo dedicato che come sempre ha dato i soliti frutti….

Questa mattina dopo quattro mesi di promesse, rinvii, bugie, omissioni, confusioni, chiarimenti questa mattina il signor sindaco Lorenzo GAIANI supportato dall’Assessore Banderali, dal dipendente Iachelini e dal segretario generale si è ufficialmente rimangiato la parola, disattendendo la promessa fatta il 10 novembre di attuare il progetto di analisi delle strutture scolastiche promosso dal Comitato Genitori e realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano.  La finalità era quella di avere  chiaro il quadro della situazione e qualcuno che finalmente si occupasse delle scuole abbandonate dei nostri figli. La motivazione addotta è che “l’ufficio tecnico ha già molto materiale diagnostico, di tratta solo di studiare un modello per utilizzarlo magari impostando un tavolo di lavoro con il comitato “. Signori cari: ma ci prendete un giro? Avete materiale diagnostico: e allora perché non lo avete usato fino ad ora lasciando decadere le strutture? Gli uffici se ne occuperanno : chi? Ma se non ci sono più tecnici se ne sono andati tutti. Studierete un modello : chi? Chi studia il modello? Chi non riesce a organizzare un intervento per raccogliere i pezzi di cornicione da terra? O per leggere la posta? O per sistemare una presa? O un citofono? O due trappole per topi ? Chi? Noi genitori che secondo il nuovo segretario generale ( il quarto in un anno?) “Non siamo un soggetto istituzionale e quindi non idonei a presentare proposte, perché la nostra funzione è segnalare le nostre lamentele”? E chi le ascolta le lamentele? L’assessore che non è ancora riuscito a fornire una, una sola spiegazione in cui quanto descritto corrisponda alle realtà dei fatti e sia coerente con le domande? Come quando sostenne che il bagno dei topi in via Edera era stato chiuso perché faceva freddo? O che i 360.00 euro dei serramenti sono stati spesi sulla base di una diagnosi energetica recente “del 2015” , salvo poi dire questa mattina che in realtà “era del 2005 / 2006” . Dodici anni fa!! Ma se era sicuro che ci fosse!!! Era “del 2015 forse 2016 ” !!! Ma allora dov’è?  E perché il’11/11/2016 affida un incarico tecnico per 10.000€ nell’ambito dell’appalto serramenti? (Vd consip)? Lo stesso assessore che deve stabilire priorità e quindi mentre boccia il nostro progetto con il Politecnico,  perché preferisce risparmiare preziose risorse, intanto porta avanti una convenzione ( di cui nega a tutti l’esistenza del 30/06 al 23/12) e chiede al Prof. Tomaso Monestiroli  di preparare una proposta per fare lo stesso progetto delle scuole ma per Palazzo Omodei, che invece di costare circa 20.000€ per tutte e otto le scuole ne costerà 46.000 per il solo Palazzo? Lo ha dichiarato lo stesso professore al telefono: “la priorità dell’assessore è Palazzo omodei ” . Ma di cosa parliamo sindaco?  Parliamo di due anni e mezzo di vuoto assoluto. Ma la cosa peggiore è che dovremo aspettare altri due anni e mezzo per avere di nuovo un governo del territorio e un responsabile delle nostre scuole. E il peggio è che recuperare cinque anni di vuoto sarà durissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *